Il Folletto Birichino

Via Felice Casati 4 - 20124 Milano (MI)

nido privato
  • Tipologia di nido: nido privato
  • Capienza: 17
  • Cucina: interna
  • Spazio esterno:
  • Età di ingresso: 9 - 36 mesi
  • Orario di entrata: 8:30
  • Orario di chiusura: 18:00
  • Orario uscite: 13:00 - 16:10 - 17:45 - 18:00
  • Costo:
  • Chiusura estiva: agosto
  • Obiettivo pedagogico:
  • Attività: Psicomotricità, Musica , Manipolazione, Libri, immagini, burattini, Gioco simbolico, travasi

Struttura aperta dal 2000.

 

Il folletto birichino s’impegna a creare un contesto favorevole allo sviluppo del bambino nella sua individualità e globalità.


La struttura è pensata, a livello spaziale, come un unico ambiente-sezione per un gruppo eterogeneo di bambini. L’ambiente-sezione è diviso in tre stanze ( più la zona cambio e servizi) ed è pensato per trasformarsi rapidamente a seconda dell’uso.
Ogni stanza ha una connotazione specifica: la stanza viola è pensata per favorire la motricità generale (in essa si svolgono anche il laboratorio musicale, alcune attività ludico-didattiche e la nanna). La stanza arancio è caratterizzata da tre angoli strutturati, ben identificabili, per favorire alcune esperienze specifiche: l’angolo del gioco imitativo-simbolico (casetta), l’angolo lettura e rilassamento (tappeto morbido), angolo dei giochi più strutturati e di concentrazione. Infine la stanza gialla, dove si svolgono le attività da tavolo o/e più sporchevoli: pittura-disegno, manipolazione, travasi, giochi con l’acqua, etc.
Il materiale ludico è lo strumento di lavoro dell’educatore, esso deve essere scelto e pesato in senso educativo rispetto al progetto pedagogico.
All’interno dello spazio così organizzato, la maggior parte dei materiali ludici sono disposti su scaffali o all’interno di mobili sempre alla portata dei bambini, i posti sono ben definiti in modo da agevolare il riordino da parte dei bambini stessi. Alcuni giochi sono disposti su mensole a vista in modo che il bambino possa richiederne l’uso all’educatore. Per quanto riguarda materiali di recupero, naturali o alternativi, questi sono messi a disposizione dei bambini dall’educatore all’interno di attività ludico-didattiche ben precise (cestino dei tesori, gioco di scoperta, percorsi sensomotori).
I giochi rotti devono essere aggiustati, se possibile, anche alla presenza dei bambini. Per permettere una certa variabilità dell’ambiente si fanno ruotare-cambiare i materiali proposti periodicamente.

 

Il nido è accreditato e convenzionato con il Comune di Milano. Ha conseguito l'eccellenza.