La nostra pedagogista

Federica Borghetti

Federica Borghetti è laureata in scienze dell’educazione e ha un master di perfezionamento nel coordinamento degli asili nido. Ha a lungo collaborato per Il Telefono Azzurro come consulente sui temi dell'infanzia e della prevenzione all'abuso e ha lavorato per 9 anni come direttrice in un asilo nido di Milano. Attualmente si sta specializzando per diventare mediatrice familiare.
E' madre di un bambino.

Per consulenze private presso il suo studio scrivete a nidomilano@pquod.com

Inviaci la tua domanda

CAPTCHA Image [ Different Image ]

30 Sep 2014

Lascio la mia bambina al nido o la mando nella sezione primavera?

Gent.ssima Dottoressa,le scrivo perchï��© ho bisogno di un suo parere disinteressato.Mia figlia frequenta un nido da quando aveva 7 mesi ed è sempre andata abbastanza volentieri.Da questo settembre 9 dei suoi compagni ha iniziato la materna e altri 4 la primavera. Lei ora ha 22 mesi e si trova ad essere la più grande di tutti i restanti. I bambini che si avvicinano di più alla sua età hanno 19 mesi.Da quando è rientrata dopo le ferie estive, ritrovandosi con i piccolini ha iniziato a fare pernacchie, parlare con vocina da piccola, lallare, ecc. mentre prima era molto avanti per la sua età perchï��© prendeva molto esempio dai bimbi più grandi.Io e mio marito stiamo valutando di spostarla da gennaio (avrà 26 mesi)...ma abbiamo due possibilità:1- in un nido integrato alla scuola materna dove farà da gennaio a luglio nella sezione nido per poi passare alla materna da settembre - è un unico edificio ma le scuole sono ben divise sia per le aule che per gli spazi esterni - li il rapporto maestra bimbo è di 1:6;2- nella sezione primavera di una scuola materna dove coesiste un nido; per una politica interna non c'è una classe dei grandi al nido ma l'inserimento avviene al nido e poco per volta vengono inseriti alla materna passando da gennaio a giugno sempre più ore negli ambienti della scuola materna ma sempre restando con la loro insegnante del nido (rapporto 1:10 con bimbi da 31 a 25 mesi).Riteniamo che entrambe le soluzioni possano essere buone perchï��©:- frequenterebbe comunque li la materna e sarebbe solo un anticipo del cambio di ambiente che comunque avrebbe da settembre prossimo;- in entrambe le soluzioni starebbe con bimbi solo della sua età o poco più grandi da cui prendere buon esempio e che si porterebbe anche alla materna come riferimento (essendo classi numerose alla materna riteniamo sia buona cosa avere un paio di riferimenti).Ora chiediamo a lei, a fronte di quanto sopra:- cosa ne pensa di cambiare scuola alla mia bimba per poter stare con coetanei? Ritiene che sia un buon motivo o sarebbe meglio lasciarla in un ambiente conosciuto anche se con nessun esempio per la sua crescita?- tra nido e primavera quale scegliere? entrambi sono ben strutturati. Personalmente credo che la scuola che propone la primavera con questo passaggio nido-materna così integrato e soft, sia un'ottima cosa anche in vista dell'inserimento di settembre alla materna vera e propria....però ho più volte letto che non è da preferire rispetto ad un nido.Ma non è da preferire se è una sezione primavera all'interno di una scuola che ha solo la materna?Ho dei forti dubbi e non vorrei destabilizzare la mia bambina prima del tempo.Grazie

Gentile Paola,

premettendo che capisco le sue perplessità, io opterei per lasciare la bambina nel nido che frequenta da quando era piccola. Tra 19 e 22 mesi la differenza non è così significativa. Diamo alla piccola il tempo di abituarsi al gruppo che è diverso da quello dell'anno precedente e alle educatrici il tempo di avviare la programmazione delle attività pedagogiche. Codivida i suoi dubbi anche con il personale educativo ma ritengo che un cambiamento a metà anno possa essere controproducente e destabilizzante per la sua bambina. Un saluto e buona scelta!

 

Tag: Nido O Materna?


Notice: Undefined index: cookie_law in /data/www/nidomilano/htdocs/web/res/inc/inc_footer.php on line 15